• (+39) 349.1345645
  • sicilia@2bespin.com

VIDEO | Come diventare giornalisti reinventandosi comunicatori

Schermata 2018-12-19 alle 11.21.22

VIDEO | Come diventare giornalisti reinventandosi comunicatori

Oggi la figura del giornalista è sempre più in bilico per la mancanza occupazionale ma ci sono altre alternative. Il problema è cercare di “non perdersi” nei pianeti satellite della comunicazione. Ecco una riflessione sul tema: come fare per diventare dei giornalisti passando per la carriera del comunicatore.

Nel video che segue cerco di fare chiarezza sull’argomento parlando anche della mia esperienza professionale. La riflessione parte dal concetto di legislazione di settore, spesso contraddittoria. Proviamo allora a fare chiarezza con gli spunti che il legislatore ci da, come per esempio la legge 150 del 2000. Tracciare una linea di confine tra giornalismo e comunicazione è assai complesso, non provarci è però irresponsabile.

Il ruolo poi di addetto stampa e portavoce di un ente o di un politico – professioni sempre più indispensabili in un mondo dominato dai poteri della comunicazione – si sovrappone spesso al cronista che deve mantenere un profilo equidistante.

Questo, senza una riforma che assicuri tutele alla professione nelle sue svariate forme, è tuttavia difficile. Infatti oggi per arrivare a un reddito adeguato, un giovane laureato nelle materie di comunicazione deve sommare diversi ruoli, aggiungere al suo portfolio diversi clienti e spesso ci si trova a fare nello stesso alveo territoriale, il portavoce, il giornalista e il social media manager di tre istituti/persone diverse.

La scelta tra queste svariate figure diventa però difficile quando la media degli stipendi dei giornalisti freelance è praticamente inferiore ai 500 euro. Ecco allora il problema: provare a sdoganare il concetto di giornalismo “puro” all’anglosassone e reinventarsi comunicatori, senza deteriorare la qualità dell’informazione intesa sempre come servizio.

In fondo anche la comunicazione è un servizio, resa al cliente ma anche al consumatore/cittadino, capace così di avvicinare prodotti, istanze e idee che un tempo nuotavano e vivevano solo nell’etere televisivo, troppo distante dalla vita iper-connessa dei nostri giorni.

Per saperne di più segui la mia Pagina Facebook

 

Santi Cautela

Appassionato di cinema e politica, spesso confuso tra questi due mondi. Mi occupo di comunicazione politica e pubblica. Americanista convinto, seguo e commento campagne elettorali e fatti di attualità cercando il più delle volte di andare oltre la superficie. Ma non troppo.

Leave a Comment